Operatore invitato come impresa singola può partecipare anche in R.T.I.?

La sentenza in commento si è occupata della possibilità per un operatore economico invitato ad una procedura ristretta, di poter presentare offerta quale mandatario di un R.T.I.

La decisione muove dal ricorso presentato da una concorrente con cui essa censurava il fatto che, nell’ambito di una procedura ristretta,

nell’ r.t.i. aggiudicatario compare una ditta […] che non avrebbe potuto partecipare alla procedura di gara in quanto non invitata dalla stazione appaltante.

Il Collegio, nel decidere la questione, ha anzitutto specificato che

la possibilità per l’impresa prequalificata ed invitata individualmente alla procedura ristretta di presentare l’offerta quale mandataria di operatori riuniti, ancorché non invitati alla procedura, è espressamente contemplata dall’art 48, comma 11, del d.lgs. 50/2016, che nel riproporre identica disposizione di cui al previgente art. 37, comma 12, del d.lgs. 163/2006, ha previsto che “In caso di procedure ristrette o negoziate (…) l’operatore economico invitato individualmente (…) ha facoltà di presentare offerta o di trattare per sé o quale mandatario di operatori riuniti”.

I GIudici hanno quindi respinto il motivo di doglianza, chiarendo

che la disposizione invocata da parte ricorrente di cui all’art 61, comma 3, del d.lgs. 50/2016, a tenore del quale “A seguito della valutazione da parte delle amministrazioni aggiudicatrici delle informazioni fornite, soltanto gli operatori economici invitati possono presentare un’offerta”, deve essere letta in combinato disposto con il succitato art. 48, comma 11, del medesimo d.lgs. 50/2016, nel senso di facoltizzare l’operatore economico invitato singolarmente di coinvolgere in sede di offerta anche altre imprese mandanti temporaneamente riunite

(T.A.R. Umbria, Perugia, Sez. I, sentenza n. 494 pubblicata il 6 settembre 2018)