Codice e Sblocca Cantieri: quale disciplina applicare negli ultimi 60 giorni

In tale sede si vuole fare un breve riepilogo delle date e dei relativi regimi giuridici applicabili, in considerazione della conversione in legge del Decreto cd. “Sblocca Cantieri”, richiamando sinteticamente anche l’applicazione di alcune norme di dettaglio.

  • fino al 19 aprile 2019

Si applicano le norme in vigenti prima dello “sblocca cantieri” ed in particolare:

  • le soglie dell’art. 36 sono quelle originarie (per intendersi procedura negoziata per S/F con 5 operatori fino alla soglia e, per lavori, procedura negoziata fino al milione con una soglia intermedia a 150.000 €)
  • obbligo di indicare la terna dei subappaltatori e di verificare il possesso di alcuni requisiti di moralità
  • tetto massimo per il punteggio economico pari a 30%
  • subappalto fino al 30%

*

  • dal 19 aprile 2019 fino al 18 giugno 2019 

Si applicano le norme in vigenti dopo l’entrata in vigore del decreto legge “sblocca cantieri” (d.l. 32/2019) ed in particolare:

  • le soglie dell’art. 36 sono modificate per i lavori (per lavori sopra i 200.000 € è obbligatoria la procedura aperta)
  • obbligo di esclusione automatica fino alle soglie comunitarie (fatta eccezione per procedure con interesse transfrontaliero)
  • nel sotto soglia obbligo di motivare l’utilizzo del criterio del miglior rapporto qualità prezzo
  • formule anomalia modificate (dubbi interpretativi sull’applicazione della lettera d) del secondo comma dell’art. 97)
  • eliminato l’obbligo di indicare la terna dei subappaltatori
  • eliminato il tetto massimo per il punteggio economico pari a 30%
  • subappalto fino al 50%

*

  • dal 18 giugno 2019 

Si applicano le norme in vigenti dopo l’entrata in vigore del decreto legge “sblocca cantieri” (d.l. 32/2019) nel testo modificato risultante dalla conversione in legge ad opera della L. 55/2019 del 17/06/2019 ed in particolare:

  • le soglie dell’art. 36 sono modificate nuovamente 
  • LAVORI: affidamento diretto previa richiesta di 3 preventivi per lavori da 40.000 € e infra 150.000 € – da 150.000 € e infra 350.000, procedura negoziata art. 63 previa consultazione di almeno 10 operatori, ove esistenti – da 350.000 € infra 1.000.000 €, procedura negoziata art. 63 previa consultazione di almeno 15 operatori, ove esistenti  – da 1.000.000 € procedura aperta
  • SERVIZI/FORNITURE: affidamento diretto previa valutazione di almeno 5 operatori economici individuati sulla base di indagini di mercato o tramite elenchi di operatori economici
  • nel sotto soglia obbligo di motivare l’utilizzo del criterio del miglior rapporto qualità prezzo (ELIMINATO)
  • obbligo di esclusione automatica fino alle soglie comunitaria (fatta eccezione per procedure con interesse transfrontaliero) (CONFERMATO)
  • formule anomalia modificate (dubbi interpretativi sull’applicazione della lettera d) del secondo comma dell’art. 97) (CONFERMATE – CONFERMATI PURE I DUBBI INTERPRETATIVI)
  • obbligo di indicare la terna dei subappaltatori (SOSPESO FINO AL 31/12/2020)
  • eliminato il tetto massimo per il punteggio economico pari a 30% (ELIMINATO), torna, quindi, il tetto massimo per il punteggio economico pari al 30 %
  • subappalto fino al 40%
  • sospeso obbligo scelta commissari da albo ANAC fino al 31/12/2020

 

sponsorizza la tua attività qui